Loading

Micro Village for Macro Visions

Periferica Festival 4th
28 luglio → 06 Agosto 17
Mazara del Vallo

 

10 giorni, 6 workshop, 40 partecipanti.

Scopo di questa quarta edizione è stato sviluppare il tema dell’insediamento temporaneo attraverso le tre parole chiave Ospitare, Nutrire, Emozionare.
I partecipanti, hanno portato avanti il nostro programma di rigenerazione arricchendolo di nuove visioni, seguendo temi ed obiettivi specifici nei tre ambiti di architettura, design e comunicazione.

il Design team ha realizzato Swingkitchen, il progetto vincitore dell’ultima edizione di 10mq;
l’area Architettura ha convertito il vecchio collegamento tra la cava e il centro in un osservatorio e ha realizzato da zero un’area performativa per piccoli eventi; 
il tavolo di Comunicazione ha sviluppato la declinazione food del brand Cava degli Umori e ideato la UX dei futuri utenti.

Le attività di Periferica sono riflesso di un processo di rigenerazione svolto durante l’anno. Ognuno di questi temi è tassello di un programma volto a migliorare gradualmente gli spazi per aprirli al pubblico ed erogare nuovi servizi che rendano sostenibile, entro il terzo anno di attività, il processo di produzione culturale.

OSPITARE

PROJECT: TENDINA
Una piccola tenda per 40 posti letto.
Auto-costruzione

Una fase di conoscenza del cantiere e della propria manualità, mediante materiali e strumenti messi a disposizione dall’organizzazione. Realizzata con teli agricoli, legna e tiranti, la Tendina è stata un rifugio collettivo per i partecipanti che hanno scelto la formula di partecipazione Wild. Il primo giorno, ogni partecipante ha realizzato il proprio posto letto sotto lo stesso telo, usando dei semplici elementi.

TUTOR

MARCO TERRANOVA
resp. workshop

DAVIDE TAGLIABUE
archietetto

EMOZIONARE

PROJECT: OSSERVATORIO
Un nuovo scopo per la scala antica.
Design, Auto-costruzione

Durante gli anni ’80, la cava è rimasta scollegata dalla parte soprastante.

30 metri quadri, due livelli, spazio adiacente all’area Performativa, Food e Relax.

TUTOR

PAOLO ROBAZZA
architetto

ANDREA FOGLIO PARA
architetto

GIANNELLA COCCO
architetto

MARCO FERRARI
architetto

PROJECT: AREA PERFORMATIVA
Uno spazio dedicato a talk, live, performance.
Design, Auto-costruzione

Uno spazio dedicato a talk, live, performance.
Scopo del workshop è stato progettare e realizzare un modulo emozionale in grado di dare vita a nuovi eventi, ospitando funzioni integrate e fortemente legate  al contesto tramite richiami agli elementi ed ai colori della cava. L’area performativa si collega direttamente all’osservatorio, creando una quinta scenica naturale di forte impatto visivo.

TUTOR

FRANCESCO LIPARI
resp. workshop

CRISTINA GALLIZIOLI
architetto

ELEONORA MOLARO
architetto

GIACOMO BARCHIESI
architetto

NUTRIRE

PROJECT: NUTRIRE LA CAVA
nuove forme di autosufficienza per la Cava degli Umori
Comunicazione

Un workshop per immaginare e costruire ciò che serve a gestire e sostenere il ciclo dell’alimentazione, a partire dai principi della permacultura.

Immagina soluzioni per nutrire la cava di suolo fertile per trasformarla in un giardino, in un orto, in un frutteto; di un vivaio, di un semenzaio, di una serra per produrre frutta, verdura e spezie

TUTOR

ENRICA CONSIGLIO

GABRIELE LUPO

PROJECT: THE FOOD POINT
Una angolo ristoro a misura di cava.
DESIGN

Questo workshop ha visto la costruzione di Swingkitchen, il progetto vincitore della seconda edizione del concorso di micro-architettura 10 Mq.

Sotto il pay-off di idee innovative per cucine tradizionali è stato chiesto ai candidati di progettare una cucina mobile e temporanea, che presentasse un certo livello di innovatività progettuale e sensibilità al patrimonio agroalimentare siciliano, in collaborazione con Slow Food Sicilia. Il Food Point realizzato farà così parte della famiglia di servizi volti a rendere il progetto sostenibile,destinando il 20% dei ricavi in operazioni di rigenerazione incrementali.

TUTOR

MARCO TERRANOVA
resp. workshop

DAVIDE TAGLIABUE
architetto

AZZURRA BRUGIOTTI
architetto

PROJECT: EAT ME!
L’appetito vien progettando.
visual and service design

Brand identity per la ristorazione.

In linea con il concorso di micro-architettura 10 mq, il workshop si è misurato con il tema della comunicazione del cibo.
I partecipanti hanno sviluppato brand identity, UX del nuovo food point di Cava degli Umori.

TUTOR

VINCENZO CANCEMI
resp. workshop

MAURIZIO SCHIFANO
ui/ux designer

FRANCESCO CALABRESE
service designer

BUILDERS

GIULIA LIOTTA

Tiziana Cavaleri

Patrizia Calcagno

Rosa Marino

Rosa Maria Marfia

Oriana Liguori

Ottavia Virzì

Tania Ruzzoli

Laura Calleja Diez

Alessandro Croci

Raffaele Iodice

Jacopo Della Rocca

Arianna Marinelli

Silvia Duminuco

EVENTI

FOODDA
02 Agosto 2017
Attraverso Foodda abbiamo voluto sperimentare nuovi intrecci tra cibi legati alla tradizione siciliana, imprenditoria locale del cibo e nuove scoperte nell’ambito del food design.  All’interno dell’evento  è stato presentato il libro Street art in Sicilia a cura di Mauro Filippi, Marco Mondino e Luisa Tuttolomondo.

 

LAB TERRA CRUDA
02 Agosto 2017
Durante il 5 giorno gli studenti hanno preso parte ad un workshop di bioedilizia a cura di Guglielmina Coop. L’ azienda nasce nel 1870 come fornacee di laterizi. ed oggi offre soluzioni ecocompatibili per l’edilizia. Insieme hanno approfondito gli usi, le caratteristiche e le applicazioni dell’antico materiale della Terra Cruda.