Loading
Nov 29, 2017

Il Museo come dispositivo di crescita: Periferica presenta il suo progetto al Ministero

written by admin
in category eventi

 

Periferica al MiBACT – sala piena per la presentazione del 28 novembre


“Vogliamo portare questi luoghi abbandonati al centro di dinamiche di sviluppo territoriale e di nuovi processi culturali in grado di rinvigorire il tessuto sociale della città”
, con queste parole Carlo Roccafiorita  -fondatore, insieme a Paola Galuffo, di Periferica- apre la presentazione del nuovo progetto presso la sede del Mibact – Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo.

Vincitore della quarta edizione del Bando nazionale Culturability, Evocava – Museo evocativo delle Cave, sarà il primo Museo che racconterà la storia del patrimonio storico naturalistico costituito dalle antiche cave di tufo di Mazara.
Il Museo, co-creato insieme a creativi ed abitanti, sarà ospitato presso la Cava Periferica, uno spazio che l’organizzazione sta convertendo nel primo parco culturale di Mazara, dopo anni di disuso.

Il progetto, inoltre, prevede il coinvolgimento di altre tre cave del quartiere per la nascita di nuovi itinerari turistici alla scoperta della città sotterranea. Il Museo, luogo di partenza e di arrivo dell’itinerario, ospiterà oltre a contenuti di carattere storico ed illustrativo anche attività volte alla promozione del territorio [visita la pagina ufficiale]

A prendere parte all’incontro, il Ministro Dario Franceschini che, in occasione della presentazione dei progetti vincitori del quarto bando Culturability, ha posto l’accentro ancora una volta sull’importanza della rigenerazione urbana che parte dal basso: “Il secolo scorso è stato quello dei centri storici, questo che stiamo vivendo è invece quello delle periferie, nuovi spazi della vita cittadina, in cui ognuno di noi deve sforzarsi per trovare e promuovere la bellezza che si nasconde in questi luoghi”.

Ci sono dinamiche che, prendendo forma nei territori, stanno assumendo un ruolo fondamentale non più ignorabile, e l’avvicinamento da parte delle Istituzioni rappresenta un primo importante riconoscimento.

“Il racconto dei progetti vincitori è sintomo dell’insieme di creatività, energie e positività incredibili di cittadini che lavorano per rispondere a bisogni, riutilizzando spazi urbani ed impegnandosi per la salvaguardia del territorio.”
Così il Ministro chiude l’incontro, augurando buon lavoro a tutti i progetti presenti.

Leggi anche:
La rigenerazione si fa se ha un impatto sociale, l’articolo di PPAN 

 

 

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva