Loading
Dic 16, 2019

Periferica vince il Bando Creative Living Lab del MiBACT

written by admin
in category Uncategorized


RICREAZIONI: Pause Rigenerative
è tra i progetti vincitori della seconda edizione di Creative Living Lab.

Il bando, promosso dalla Direzione Generale Creatività contemporanea e Rigenerazione urbana, è volto alla promozione di iniziative culturali che prevedano la realizzazione di attività creative nelle periferie italiane, orientate alla trasformazione e al riutilizzo di aree degradate, edifici dismessi o zone di verde in abbandono. In due edizioni, il programma ha finanziato 24 progetti con un investimento di 845 mila euro, dando vista a processi di rigenerazione inclusivi e multidisciplinari.

Periferica potrà beneficiare di un premio di 35 mila euro, grazie al quale verranno portate avanti attività in grado di potenziare i servizi del parco culturale di Mazara del Vallo. Arte contemporanea, workshop di co-design e ricerca sul territorio le tre linee d’azione previste, per un processo che coinvolgerà studi professionali, artisti e creativi nell’arco di 6 mesi.

Co-Design
Davide Tagliabue – Metrocubo
Marco Terranova – SenzaStudio
Francesco Lipari – OFL Architecture

Territorio
Maurizio Schifano – HypeBang! Studio
Patanè + Ippolito – Suq Magazine
Salvino Martinciglio – Ass. IDRISI
Elisabetta Caruso – Urban Center di Bologna

Arte contemporanea
TellasCiredzAndrecoAlfanonePaola Tassetti

Direzione, Management e Monitoraggio saranno a cura di Carlo Roccafiorita, Paola Galuffo, Giulia Bonanno, con la Supervisione Scientifica del Prof. Maurizio Carta (UNIPA).

Di seguito, un estrapolato dell’abstract di progetto:

Ricreazioni – pause generative è un progetto di rigenerazione urbana volto a indagare e valorizzare la periferia di Mazara del Vallo attraverso un programma di attività multidisciplinari, inclusive e collaborative. Il progetto farà base a Casa Periferica – parco culturale contemporaneo – ed è coordinato dall’associazione Corda – realtà attiva nel settore della creatività urbana, nel design per il sociale, e nella progettazione culturale – in collaborazione con soggetti pubblici e privati.

La ricreazione è il momento durante il quale l’allievo può riposare.
Deriva dal latino recreare, ovvero creare nuovamente, e quando il termine recreation appare per la prima volta nel vocabolario inglese del 14esimo secolo, indica la cura di una persona malata. La ricreazione è anche una parentesi temporale libera ed incondizionata, attraverso la quale il soggetto ha possibilità di sviluppare capacità intellettive, sociali e morali.
Da qui nasce Ricreazioni – pause generative. Con il coinvolgimento di tecnici, artisti, narratori, vogliamo legare la cura dei luoghi alla libertà creativa, dando vita ad un processo inclusivo che generi impatto urbano, sociale e culturale.

Con Ricreazioni attiveremo un processo adattabile, in grado di potenziare le organizzazioni del territorio, attirare soggetti attivatori esterni, stimolare investimenti in linea con una strategia pubblica di sviluppo. Le attività previste (workshop, residenze, talk, eventi), gli interventi (portineria, mercato, laboratorio di quartiere), e le modalità (focus group, tavoli tematici, co-design) possono essere replicate in contesti diversi, venendo incontro al fermento creativo delle organizzazioni locali.

Ogni attività porterà avanti un progetto di analisi e produzione specifico, con una visione che parte da Casa Periferica ma che abbraccia il quartiere e la città in un più ampio processo che coinvolge vari soggetti del territorio.

C.